Le nostre ricette
Le nostre ricette
Le nostre ricette
Inverno di lusso al RAMUS1/12/2018 - 28/2/2019

Ricette tradizionali dell’Alto Adige da preparare a casa

Aria di vacanza anche a casa!

Le ricette dell’Alto Adige presentate dal Gartenhotel Moser promettono dolci ricordi vacanzieri anche nella vostra cucina. Provatele anche voi e gustate tutto il buono dell’Alto Adige!

Carpaccio di cervo con castagne caramellate e cavolo rosso marinato

Ingredienti
500 g filetto o carré di cervo
100 g zucchero di canna
3 bacche di ginepro
90 g sale
5 grani di pepe
16 castagne arrostite e sbucciate
20 g zucchero di canna
1 c burro
150 g cavolo rosso
1 C olio d’oliva
1 C aceto balsamico bianco
sale, pepe
 
Preparazione

Tritare grossolanamente le spezie e mescolarle con lo zucchero e il sale. Tagliare a metà il filetto di cervo, adagiarlo in una ciotola e coprirlo con la miscela di spezie zucchero e sale, coprirlo bene con la pellicola trasparente e marinare per 48 ore in frigo, girandolo ogni 6 ore. Trascorse le 48 ore, togliere il filetto di cervo dal frigo e sciacquarlo delicatamente con acqua. Voltolarlo nel pepe tritato e avvolgerlo saldamente nella pellicola trasparente chiudendo bene le estremità. Lasciarlo riposare poi per circa 2-3 ore nel congelatore, di seguito togliere la pellicola e tagliarlo in rondelle molto fine con l’affettatrice. Nel frattempo, versare 20 g di zucchero di canna in una casseruola, caramellare e aggiungere le castagne. Aggiungere il burro freddo e mescolare finché si ottiene una massa cremosa. Tagliare finemente il cavolo rosso, con l’affettatrice o con un coltello. In una ciotola, versare l’aceto balsamico bianco, l’olio d’oliva, salare e pepare e mescolare per ottenere una salsa. Aggiungere il cavolo rosso e mescolare energicamente. Adagiare il carpaccio di cervo sul cavolo rosso, guarnire con le castagne caramellate e servire.

Il consiglio del nostro sommelier: Pinot Nero dell’Alto Adige Patricia della cantina Girlan

Carré di agnello rosa su ratatouille

Ingredienti
4 carré d’agnello da 150 g ciascuno
un rametto di timo
100 g peperoni
100 g melanzane
100 g zucchine
100 g cipolle
150 g pomodori a dadini
½ spicchio d’aglio tritato
1 C basilico tritato
sale, pepe

Preparazione
Togliere le nervature del carré d’agnello, disossarlo, pulirlo, salare e pepare e rosolarlo in una casseruola con dell’olio d’oliva. Infornare i carré in forno preriscaldato a 200°C e cuocere per 8-10 minuti. Lasciare poi riposare la carne per 8 minuti. Lavare i peperoni, le melanzane, le zucchine e le cipolle e tagliare a dadini. Far dorare la cipolla e l’aglio in olio d’oliva e aggiungere i peperoni. Dopo circa 5 minuti, aggiungere le zucchine e le melanzane e continuare la cottura chiudendo con il coperchio. Di seguito, aggiungere i pomodori e continuare la cottura per altri 10 minuti. La ratatouille è quasi pronta: salare e pepare, aggiungere il timo e il basilico. Servire con il carré d’agnello.

Il consiglio del nostro sommelier: Merlot Riserva Siebeneich della cantina Bolzano

Guancia di vitello brasata con polenta di erbette

Ingredienti per la guancia di vitello
8 guance di vitello
2 C olio per spennellare
100 g cipolle
50 g carote
50 g sedano
4 C olio per rosolare
200 g pomodori
1 l brodo di carne
Per ogni guancia    
1 rametto di timo, 1 rametto di rosmarino, 1 foglia di salvia, 1 foglia di alloro, 1 spicchio d’aglio
1-2 c passata di pomodoro (q.b.)
1 C burro freddo
sale, pepe

Ingredienti per la polenta di erbette
300 ml acqua
300 ml latte
2 C olio
125 g farina gialla per polenta  
1 c timo tritato finemente
1 c rosmarino tritato finemente
1 c prezzemolo tritato finemente
1 c erba cipollina tritata finemente
1 c maggiorana tritata finemente

Preparazione delle guance di vitello
Tagliare a metà le guance di vitello, rimuovere le parti grasse, spennellare leggermente con l’olio d’oliva, salare e pepare. Lavare le cipolle, le carote, il sedano e tagliare il tutto a dadini medio-grandi. Rosolare le guance di vitello in una casseruola con olio su tutti i lati e infornare in forno preriscaldato a 180°C. Dopo circa 45 minuti, ridurre la temperatura a 160°C, aggiungere la verdura e i pomodori. Dopo qualche minuto versare del brodo di carne e continuare la cottura per altri 45 minuti dopo aver aggiunto il timo, il rosmarino, la salvia, l’alloro e l’aglio.
Durante la cottura aggiungere il brodo di carne di tanto in tanto e girare la carne. A cottura ultimata, avvolgere la carne in un foglio di alluminio e mantenerla calda. Lasciare ridurre la salsa per circa 15 minuti, insaporire, eventualmente legare con della passata di pomodoro, filtrare e terminare la preparazione mescolando con il burro freddo.

Preparazione della polenta di erbette
Far bollire l’acqua con il latte, salare e aggiungere l’olio. Versare lentamente la farina di polenta e mescolare con una frusta per evitare la formazione di grumi. Continuare a mescolare con un mestolo di legno finché la polenta sarà soda e omogenea per circa 30 minuti. Infine aggiungere le erbette e mescolare.

Impiattare le guance di vitello con la polenta di erbette, versare la salsa e servire.

Il consiglio del nostro sommelier: Pinot Nero St. Daniel, cantina Schreckbichl/Girlan

Schwarzplentener Riebl – Dolce di grano saraceno

Un tempo, questa specialità molto semplice veniva cucinata spesso durante la settimana, soprattutto nei masi contadini dell’Altipiano dello Sciliar (Siusi, Castelrotto, Fiè...). Il grano saraceno era coltivato nei terreni della maggior parte dei masi e rappresentava un importante alimento di base. Questo piatto dolce si gustava già al mattino per colazione ma anche la sera per cena, con un bicchiere di latte caldo. Tutti gli ingredienti necessari alla preparazione di questo piatto venivano coltivati presso il maso oppure crescevano nelle immediate vicinanze. Le mele crescevano in giardino e venivano conservate in cantina per tutto l’inverno. I mirtilli rossi venivano raccolti nei boschi e le contadine li trasformavano in gustose marmellate.

Ingredienti
250 g grano saraceno
500 ml latte
2 uova
1 presa di sale
burro
zucchero di canna
marmellata di mirtilli rossi

Preparazione
Mescolare la farina di grano saraceno con il latte e lasciare riposare per circa 20-30 minuti. Nel frattempo, preparare due piatti e disporvi della marmellata di mirtilli rossi.
Riprendere la massa di grano saraceno e latte, aggiungere le uova e il sale e mescolare. Scaldare del burro in una casseruola e versare la massa spessa circa 2 cm. Poco prima che sia ben cotta, sminuzzate l’impasto, terminate brevemente la cottura e adagiate i pezzi sulla marmellata nel piatto. Spolverare con lo zucchero di canna e servire.

Cuori di castagne dell’Alto Adige

Dolcetti a cuore con castagne, cioccolato e panna fresca

Ingredienti per 8 cuori di castagne
1 kg castagne dell’Alto Adige
200 g zucchero di canna
200 g glassa di cioccolato fondente
200 ml panna fresca
2 C zucchero
1 goccio di rum a piacere (evitare se ci sono bambini)
1 presa di vaniglia

Preparazione
Sbucciare le castagne e lessarle in acqua bollente per circa 40 minuti a fuoco lento. Tagliare le castagne ed estrarne il cuore con un cucchiaino. Schiacciare le castagne con uno schiacciapatate per ottenere una farina delicata. Mescolarla con lo zucchero di canna e la vaniglia, eventualmente aggiungere del rum, e lavorare l’impasto finché risulta ben malleabile.

Formare dei piccoli cuori e lasciarli raffreddare perché risultino sodi. Nel frattempo, scaldare la glassa di cioccolato fondente a bagnomaria in un pentolino alto. Con l’aiuto di una forchetta, immergere i cuori di castagne nel cioccolato evitando la parte inferiore. Far asciugare i cuori su un foglio di carta forno. Non appena il cioccolato si sarà indurito, estrarre con attenzione una piccola porzione d’impasto sul lato alto.

Montare la panna con dello zucchero e inserire nella sac à poche con beccuccio a stella e riempite la cavità sul cuore di castagne per formare una piccola corona.

Consiglio
Potete anche congelare i cuori di castagne e aggiungere la panna poco prima di servirli.

Noi del Gartenhotel Moser vi auguriamo buon divertimento in cucina e buon appetito con le nostre ricette dell’Alto Adige!

Richiesta non vincolante
Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità orientata alle tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento tranne che al link sopra indicato, acconsenti automaticamente all’uso dei cookie.
OK